{Tanti Auguri Babbo}

Oggi parliamo bene di un uomo che non viene considerato molto, ma che a un certo punto della sua vita NON ha preso una decisione e ha fatto comunque un figlio, o magari meglio per lui, una figlia, ed è a questa ragazza che vorrei parlare…

Quando parliamo di quest’uomo che ci conosce un po’ meglio solo da grandi dobbiamo considerare sempre il fatto che parliamo di un bambino che diventa ragazzo e poi uomo suo malgrado, ma non diventa mai adulto e tutte le cose della vita gli cadono addosso anche se lui non vorrebbe, perché sa di doverle affrontare senza sapere come.

È quell’uomo che a volte non ha un posto dove stare a casa, perché torna sempre per ultimo, e solo da vecchio lo trovi sempre sulla poltrona con un giornale e ti farà finalmente tenerezza: perché tuo padre è quell’uomo che ti ha insegnato ad andare in bicicletta tenendoti il sellino da dietro per non farti cadere.

È quell’uomo del quale ti ricordi solo all’ultimo momento di farti una foto con lui ai tuoi compleanni e se invece al suo ti scordi di fargli gli auguri non ci rimarrà male perché lui lo sa che non l’hai fatto apposta.

Sappi che quell’uomo, quando uscirai per la prima volta con un ragazzo, non dormirà tutta la notte aspettando il tuo ritorno, e il giorno dopo non ti chiederà come è andata non perché non gli interessa ma perché ha paura che tu ti sia trovata bene con un ragazzo che con te non c’entra niente.

È quell’uomo che quando trovi una sua foto da giovane, ti sembra sempre fichissimo e ti dispiace di non averlo conosciuto allora quando faceva lo scemo con tua madre.

È un uomo che ogni volta che esce con la macchina spera che piova per incontrarti e darti un passaggio.

Tuo padre è quell’uomo che quando tornavi troppo tardi ti sgridava ma dentro ti voleva solo abbracciare.

È quell’uomo che può litigare con chiunque per tutta la vita ma con te vorrà sempre fare pace in un attimo perché è quell’uomo che ti amerà come non ha mai amato niente nella sua vita.

Tuo padre è quell’uomo che quando ti sposerai compierà l’ultimo sacrificio che la vita gli chiede: portarti all’altare e guardarti da dietro mentre ti lascia la mano…

E ricordati, cara figlia mia, che se una volta, quando sarai una donna, 
dovessi attraversare un momento difficile in cui ti sentirai sola come mai ti è successo e non troverai nessuno accanto, dovrai girare la testa per guardare dietro di te.

 E troverai un uomo solo. 

Tuo padre. 



avrei voluto scriverle io queste parole perchè  questa lettera è spiccicata a come eravamo noi…

il nostro era un tipo d’amore fatto di pochi abbracci che rimpiango ogni giorno

Tanti Auguri Babbo…

non piangere mamma….


  • Jenni said:

    Wow.. Complimenti per questo post.. Mi sono davvero tanto commossa! Con delle semplici parole hai riassunto anche il mio pensiero nei confronti di mio padre.
    Ti auguro una buona giornata..
    Jenni

  • Mommi said:

    auguri papà di gaia, hai fatto una bella figlia, bella dentro. Ma perchè NOI scriviamo lettere solo quando a leggerle non c'è più il destinatario :o)??? un abbraccio gaia!

  • Anonimo said:

    Come non si può non piangere . Ricordati che quell uomo e il tuo grande innamorato e sarà sempre con te e con noi grazie principessa la mamma e il papa

  • Anna said:

    Sempre diretta in modo semplice, se c'è una cosa che tanto mi piace di te è Tutto!
    Auguri al tuo babbo

  • Cara Gaia come non commuoversi con queste parole, sono così vere...Auguri al tuo caro papà!!! ed un forte abbraccio a te.
    Claudia

  • Belle parole: le trovo perfette per descrivere i nostri adorati papà. Loro sono davvero così e tu da giovane credi che il loro sia disinteresse, mancanza di tempo o scarsa sensiblità e solo da adulta capisci che è solo il loro modo di amare una figlia.
    Simona.

  • Rita said:

    Iniziamo la giornata con le lacrime...
    Gaia, sei straordinaria!
    Il tuo babbo è fiero di te, lo è sempre stato.

    Un abbraccio anche a mamma Carlina

    Rita
    Ri Benny

  • Cara Gaia , il tuo è il primo post che apro e che leggo e ....mi sono venuti i brividi leggendo il tuo post.
    un abbraccio
    simona

  • Ludo said:

    Ciao Gaia,
    ti leggo sempre ma è la prima volta che commento, questa perdita ci accomuna, mio padre mi manca ogni singolo giorno, sono passati 14 anni ma ogni giorno è come se fosse il primo dalla sua assenza, avrei voluto che mi accompagnasse all'altare, che mi vedesse diventare donna e magari in futuro mamma, ti capisco e ti abbraccio.
    Ludovica

  • Ciao Gaia....ti seguo sempre silenziosamente e apprezzo sempre il tuo modo di scrivere, semplice e diretto ma ciò che mi piace di più è il tuo modo di arrivare al cuore di chi ti legge...oggi è stata una grande emozione ed è stato impossibile trattenere le lacrime....io ho la fortuna di averli entrambi i genitori e aver potuto sempre contare sul loro appoggio ma mi rendo conto che il tempo sfugge e ora che vivo lontana da loro spesso mi ritrovo con un nodo alla gola....una mamma e un papà sanno amare incondizionatamente sempre e comunque...e anche quando non ci sono la loro presenza continua
    Grazie per aver condiviso queste emozioni!
    Un abbraccio
    Carmen

  • Nessuno lo sa, ma piango quasi ogni giorno da anni ormai. Mi manca cosí tanto da togliermi il respiro.

  • Mi sarebbe piaciuto conoscerlo ma poi penso che sto conoscendo te...e tu lo porti dentro.
    Auguri a questo papà che nasce ogni giorno nel tuo amore.

  • Ci siamo conosciute un giorno al Valdirose...passo sempre da qui ma nella fretta non lascio commenti. Ma oggi, dopo le tue parole non posso farne a meno. Ogni mattina, prima di venire in ufficio, passo a salutare mio padre, a controllare i fiori, a chiedergli un consiglio...sono passati quasi tre anni ed ogni giorno si rafforza la sua mancanza ma anche il suo amore...capisco perfettamente le tue parole e ti abbraccio.

  • Laura said:

    un Grande uomo che insieme ad una Grande donna hanno creato una Grande ragazza di nome Gaia.

    Grande nell'animo ....che vive ogni giorni nell'amore dei suoi Grandi genitori.

    la mia parola del giorno per te e' Grande!

    Siete e siate fieri tutti l'uno dell'altro.

    ti abbraccio

  • Maria Rita said:

    Carissima, conosci la mia storia e sai in che posizione mi trovo io...Ma dopo un post così bello non ho potuto evitare di commentare! Per un motivo diversissimo non avrò neanch'io un padre che mi accompagnerà all'altare tra tre mesi, e la cosa anche se non lo dò a vedere, mi fa soffrire molto. Per un attimo ho pensato che se mio padre leggesse queste parole, probabilmente gli verrebbe da riflettere...o forse no. Quindi, meglio rimanere nel dubbio, per evitare di stare ulteriormente male!
    Ti abbraccio forte e buon compleanno Babbo Borzicchi!!!
    MR

  • io, gaia, sono convinta che il tuo babbo è con te ogni giorno, proprio come lo è il mio.
    Non piangere, sentiti protetta sempre da lui, in fondo è speciale '' questa cosa''.
    un abbraccio,
    donatella

  • Anonimo said:

    Piango come una scema ...
    Mi sono davvero commossa..

    Un abbraccio forte Gaia a te e alla tua famiglia.

    Ale

  • mi hai fatto piangere con tutta l'anima..Grazie.. un abbraccio

  • L'ho letta con le lacrime agli occhi, perché rivedo anche io in queste parole il mio babbo....
    Non andrà via dal tuo cuore e se ti volti potrai sempre vederlo li...
    Ti abbraccio forte...
    Serena

  • Sei speciale.
    E sono contenta che presto sarai qui con me.
    Grazie per averla condivisa.
    Un abbraccio.
    Sara C.

  • Beta said:

    Mi hai fatto piangere... perchè anche il mio papà era esattamente così e adesso, posso solo sentirlo nel mio cuore!

  • con un post hai battuto la barriera gelida dello schermo di un pc e mi hai toccato il cuore.

    Credo che tutti pensiamo e soprattutto sentiamo quelle parole...

    cmq ciao..sono Peggyboop ed è la prima volta che capito sul tuo blog. Ho deciso di seguirti.

    passa dalle mie parti se ti va ;-)

    thestripmode.com

  • Anonimo said:

    bellissimo post Gaia! è una fortuna aver avuto un padre vicino nelle vari e tappe della propria vita...purtroppo non l'ho avuto vicino ma sei riuscita a trasmettermi tutte le emozioni che ho sempre sognato di vivere rendendole ancora più preziose...Grazie!

  • Vilma said:

    Ciao Gaia, io non lascio quasi mai i commenti, ma questa sera la lettera che hai pubblicato mi ha fatto piangere, questa sera per me particolare che vorrei un abbraccio grande da mio padre, questa sera che sento tanto freddo dentrolui non c'è. Non c'era quando mi sono sposata e non c'era quando è nata mia figla.
    Lui è andato via quando avevo 22 anni e quando è andato via aveva la mia età.
    Grazie Gaia

  • Simo said:

    Parole dolci e davvero commoventi!
    Ciao. Simo

  • Giulia s said:

    Questa dedica la leggo solo oggi.....mi è stato impossibile non commuovermi..e non ripensare al mio di papà....con quel pizzico di malinconia e nostalgia che penso sempre di aver esaurito, e invece....grazie di cuore

  • Etta said:

    Oddio Gaia mi fai commuovere.... è vero pero'... il papà è il papà...
    un bacione
    ETta

  • Anonimo said:

    ogni anno in questa data ci fai tanto commuovere...grazie!
    Ti stringo forte forte patata!
    M.

  • Lory said:

    Ciao Gaia, seguo il tuo blog da un pò di tempo, ma non ho mai lasciato
    un commento.
    Oggi leggendo il post ho pianto ricordando il mio papà, che ormai non c'è più da diversi anni. Nonostante il tempo passa, mi manca
    tantissimo e ogni volta mi si stringe il cuore al suo ricordo.
    Sento la sua presenza e questo mi rassicura sia quando sono felice che nei momenti di difficoltà.
    Grazie per aver condiviso questo pensiero.
    Un abbraccio Lory

  • Anonimo said:

    ciao Gaia, ti seguo sempre silenziosa ... lascio poki commenti nei blog... ma oggi a qsto post... il mio babbo ha avuto un intervento la mercoledì scorso ieri finalmente è tornato a casa... tutto apposto ma la paura è stata tanta... è un po' passata ma dobbiamo aspettare delle risposte a degli esami...
    quanto lo amo!!!
    May74