{Piacersi}

Vi piacete?
Io non so rispondere a questa domanda. Premetto che non sono quella che sa di essere bella e che si atteggia da quella che non lo è. Se mi dovessero fare quella domanda non saprei dire si o no. Ci sono giorni che mi piaccio altri che nemmeno mi guardo allo specchio. E’ sempre stato così e sempre sarà così. Purtroppo, so di non essere obiettiva ed ho anche la consapevolezza di  non rientrare nei canoni della bellezza classica e questo va benissimo. Sono alta ma non esile quanto vorrei. Ho dei bei capelli ma spesso sono ruffi e disordinati. Mi mangio le unghie e non ho mai le mani in ordine. Non vado spesso dall’estetista e dal parrucchiere solo quando sono al limite. Mi trucco poco e quando lo faccio mi limito al mascara, un po’ di matita negli occhi, una base per il fondotinta d’inverno ed un po’ di terra per togliere il pallore. Per quel che riguarda le creme sono un disastro. Mi piacciono tantissimo. Ne comprerei in continuazione ma poi spesso alla sera mi strucco velocemente ( un detergente a risciacquo e se son brava un po’ di tonico) e quando ho troppo sonno vado a letto truccata, ritrovandomi al mattino con gli occhi da panda. Compro creme per il corpo, scrubs, creme anticellulite, le provo tutte ma senza costanza. Mi lascio affascinare dalle pubblicità di prodotti miracolosi e il risultato è che la mensola del bagno è piena di creme iniziate e mai finite.

Lotto con il peso da sempre. Mi sembra di essere a dieta da quando sono nata. Mi ricordo che i miei fratelli erano magri e quasi scheletrici. Mia mamma gli dava le vitamine ogni giorno. Io non le ho mai prese. Non ne avevo bisogno. Loro sportivi da sempre, io mi iscrivevo in palestra ma con scarsi risultati.
Inizio una dieta alla settimana. Ho provato la dunkan, quella della mela, del bicchier d’acqua, quella della bocca chiusa ermetica… niente! Al mattino, prima di fare colazione, mi bevo un buonissimo bicchiere d’acqua con limone. Avete presente? Ingoiare un sasso sarebbe più facile ma mi convinco, che se lo fanno tutte le modelle, deve per forza fare bene.

Inizio la mattina con caffè e biscotti secchi o fette biscottate con marmellata. Poi vado in palestra o a correre, poi a pranzo un piatto di pasta e a cena cerco di stare leggera… HO FAME… penso a quello e basta! Poi sgarro in continuazione, le caramelle, un pezzo di pane, un biscotto.
Amo mangiare, amo cucinare, amo stare a tavola ma non sono una mangiona. Sto sempre molto attenta… HO FAME…. ho eliminato i formaggi (una volta ogni tanto sgarro!), pochi salumi, tanta frutta e verdura, carboidrati quel che basta. Sono golosa, golosissima con poca forza di volontà. Mi piace il pane e tutti i derivati, grissini, focaccia, la pizza. Per non mangiarne faccio fioretti, è l’unico modo!

Mi sono ritrovata sportiva in maniera seria alla soglia dei 39 anni. Mi piace tanto e ormai ne sento l’esigenza ma la fatica è molta di più dei risultati. Oggi giorno faccio qualcosa. 100 squat, 40 affondi, 5 minuti di corda, 5 km di corsa. Ma non è mai abbastanza.
Il “problema” si accentua in questo periodo dell’anno. Ci si prepara alla tanto temuta prova costume. Non sono mai arrivata preparata. Esistono app per allenarsi a casa. Su Instagram spuntano come funghi video di allenamenti, con bimbi sulle spalle per le mamme, con la scopa per esercitarsi mentre si pulisce casa.  Sono sempre alla rincorsa del risultato.

Non pensiate che io sia così superficiale. Non penso al fisico tutto il giorno ma da sempre, come vi dicevo, è un pensiero. Sono insicura ed anche timida (lo avreste mai detto?). Mi sento sempre inadeguata. Avete presente quella sensazione di quando avete la rucola tra i denti? Ecco, mi sento spesso in disordine. Non mi vedo mai come vorrei. Mi piacerebbe la  pancia piatta, ma se l’avessi vorrei qualcos’altro. Tutte sono più belle, meglio vestite, più affascinanti. Fortunatamente non sono matta e non sono da sola. E’ un problema comune di tante donne e non è una consolazione, ma mal comune mezzo gaudio. Un problema che non sarebbe un problema se la società non ce lo facesse notare in continuazione.
Avete mai fatto caso alle pubblicità in TV? Creme e detergenti intimi, abbiamo sempre il mal di testa, la cellulite è una malattia, le unghie dei piedi con funghi, shampoo e balsami miracolosi, colori da fare in casa, vitamine ed integratori… Noi ci mettiamo del nostro ma la società non ci difende. Il mondo della moda esige e propone, trasformando il corpo femminile in un prototipo di magrezza e perfezione irragiungibili
I social poi non aiutano. Video di make up, bloggers e blog che parlano di make up o prodotti per il corpo. Ma davvero vi truccate in modo impeccabile tutti i giorni? Davvero siete sempre perfette?Siete sempre attente all’ultimo smalto, all’ultimo trattamento… serie?

vi rifaccio la domanda… Vi piacete?
Io si, con tutte le mie insicurezze, i difetti, i chili di più, la pancia non tonica, i capelli bianchi le rughe sul viso. Mi piaccio anche se non mi guardo. Mi voglio bene anche se combatto con questo carattere sempre insoddisfatto. Mi piaccio anche se lo nego sempre. Mi piaccio perché non vorrei essere diversa da come sono. Perchè la bellezza sta nei miei occhi allungati come quelli del babbo, nel mio sorriso, nelle mie malinconie, nelle mie maglie a righe, nelle parole della mamma, nei miei capelli, nell’essere gentile, in quello che faccio, nelle mie foto.

L’altro giorno ho letto una cosa. Non ci piacciamo perché non ci vediamo quando siamo noi stesse ed io quando sono me stessa do il meglio di me.

a8d80dbb58505565ccd839885bd3d6d0

Oggi mi piaccio, domani forse no… e voi!?

  • claudiag said:

    Mi piace molto questo post: siamo sommerse da immagini di perfezione e sapere che ci sono persone "normali" tira su il morale. anche io a volte mi piaccio, altre volte per nulla.
    come te sono alta, ma vorrei essere piu' snella (a parte il fatto che tu mi sembri proprio esile), mangio in modo sano (tranne qualche eccezione), ma non riesco a stare a dieta e non posso rinunciare a pane e affini. non amo i miei capelli e diverse altre cose, ma alla fine non posso dire di non piacermi. quando sono piu' tranquilla ho piu' voglia di essere al meglio, ma spesso la stanchezza e la mancanza cronica di tempo mi fanno uscire un po' arruffata.
    avere attenzione per noi stesse e' importante e ci fa sentire meglio, ma credo davvero che vedere l'amore negli occhi delle persne che amiamo sia una "cura" portentosa.

  • claudiag said:

    Rispondi

    Mi piace molto questo post: siamo sommerse da immagini di perfezione e sapere che ci sono persone "normali" tira su il morale. anche io a volte mi piaccio, altre volte per nulla.
    come te sono alta, ma vorrei essere piu' snella (a parte il fatto che tu mi sembri proprio esile), mangio in modo sano (tranne qualche eccezione), ma non riesco a stare a dieta e non posso rinunciare a pane e affini. non amo i miei capelli e diverse altre cose, ma alla fine non posso dire di non piacermi. quando sono piu' tranquilla ho piu' voglia di essere al meglio, ma spesso la stanchezza e la mancanza cronica di tempo mi fanno uscire un po' arruffata.
    avere attenzione per noi stesse e' importante e ci fa sentire meglio, ma credo davvero che vedere l'amore negli occhi delle persne che amiamo sia una "cura" portentosa.

    • Gaia said:

      Claudia, il mondo dice che le donne sono sempre perfette e belle sempre , la vita vera dice il contrario!Ma va bene così!

  • Laura said:

    Carissima Gaia,
    che bello leggerti! hai proprio ragione: vorremmo sempre essere al top, all'ultima moda, perfette. e poi...spesso ci rendiamo conto che ci preferiamo con i nostri difetti, le unghie senza smalto ma con il sorriso.
    buona giornata

    • Gaia said:

      Siamo belle così!!
      Grazie Laura!

  • Carlina said:

    Ma che dici .? Sei unica emeravigliosa hai detto tutto tu sei bella perché sei tu. Non è vero le davo anche a te le vitamine continua così mamma carlina

  • Barbara said:

    Mi piaccio? Come hai detto tu. A volte si' a volte no. Di sicuro mi piacciono tanto i tuoi post. intelligenti, emozionanti e curati. Non la pubblicità' di uno shampoo. Per non parlare di quanto mi commuove leggere sempre il commento della tua mamma. Perché' le cose importanti si contano sulle dita di una mano e tra queste vi è' l'amore dei genitori. So che non scrivi per farti fare complimenti ma ti trovo deliziosa e stilosissima (come la tua mitica mamma). E il tuo blog è poetico ed onirico. Mi mancano,pero', le tue foto allo specchio...
    Buona serata, Gaia.

    • Gaia said:

      Grazie Barbara! hai centrato in pieno il significato che ha per me scrivere!

      le foto allo specchio...mi manca uno specchio!

  • giulia said:

    sei bella Gaia!
    evviva le (im)perfezioni che ci rendono uniche!

  • Hi, I stumbled onto your website through a pin and I love your style, writing and look! i cannot see a place to sign up for your blog. would you please add me to your mailing list? thank you very much!
    all the very best,
    Elaine

    • Gaia said:

      I'm sorry I do not have a mailing list yet. Hope you'll follow me!