{Soupe à l’oignon della mamma}

Ci sono piatti che non ho mai cucinato ma che mangio da sempre.
Uno di questi è la Soupe à l’oignon preparata dalla mia mamma.
Sapete tutte della mia passione per la Francia e del mio amore per il gusto francese.
Mi piace tutto della Francia, anche i Parigini e il loro essere così charmant e terribilmente stronzetti.
Le donne francesi sono le più eleganti del mondo. Mi piacciono per la loro eleganza innata e per il loro stile acqua e sapone ma sempre perfette. Le osservo, come si muovono come non si atteggiano. 
Sono una cultrice del mondo Francese e la loro cucina mi incanta.
Entrare nelle loro Boulangerie è un’esperienza onirica
Sono attirata dalle vetrine delle loro pasticcerie. 
Sogno di passare un periodo a Parigi. Vivere in una sottotetto con le finestre piccole aperte sui tetti.
Proprio come nel film Sabrina, iscrivermi ad un corso di cucina, fare la spesa al mercato e girare con i panier. Scrivere e fotografare.
I sogni nel cassetto stanno iniziando ad essere troppi forse per questo non so da dove partire per realizzarli!?
Vi lascio con la ricetta della Soupe che prepara la mia mamma.
(se la cipolla vi spaventa, vi assicuro che non si sente!!!)
Ingredienti
1 kg di cipolle bianche
Olio
Sale e pepe
1,5 lt di brodo vegetale
Pane 
Groviera
Tagliate le cipolle a fette sottili e fatele appassire nell’olio a fuoco basso. Le cipolle non devono “friggere” quindi fate attenzione e giratele spesso. Quando saranno trasparenti copritele con il brodo (nella ricetta originale il brodo dovrebbe essere di bue, noi usiamo quello vegetale) aggiustate di sale e fate cuocere sempre a fuoco basso per circa 40/45 minuti.
Fate tostare il pane in forno.
Una volta pronta la zuppa, versatela nelle cocotte, coprite con il pane e grattugiate sopra il groviera. Rimettete in forno e fate gratinare in forno…
Parlerete subito francese!

  • AG said:

    Ciao Gaia,
    La soupe à l'oignon est un classique de la cuisine française ... et plus particulièrement de la cuisine Lyonnaise (je suis née dans cette belle ville de LYON).
    Merci pour tes compliments concernant la France.
    L'Italie est aussi une merveille.
    Bonne et belle journée.
    Bisous.
    Agnès

  • merci Gaià...secondo me te sei molto francese..naturalmente elegante , non ti atteggi, acqua e sapone..si si tu francese dentro..<3
    ciao Gaià..un bacino
    Lisù

  • Ci divide qualche gap generazionale, ma mi ritrovo spesso nei tuoi pensieri . E anche oggi è così .. Soprattutto per la " fuga" parigina con panier al seguito... Ottima la zuppa di cipolle un comfort food immancabile per sere invernali possibilmente con pioggia ...complimenti per il blog che seguo da anni ( ma non avevo mai lasciato un commento)

  • Laura said:

    Io so che tua mamma deve essere una cuoca eccezionale.
    So che ha tramandato alla figlia un'arte preziosa..
    lo so perche' si vede..
    E so che Gaia e' ne' piu ne' meno come le parigine che ha perfettamente descritto.
    Bella elegante nobile, dolce, gentile... fuori e dentro.. e mai mi stanchero' di ripeterlo.
    io dico che sei oltretutto di piu'!
    Dolce Gaia.. i sogni non sono mai troppi.