{prova, prova, prova}

In cucina non tutte le ricette riescono al primo tentativo.
Ci sono ricette più difficili di altre, più elaborate e lunghe da fare.
Questo è il caso dei bagels, piccoli panini americani. Forse chiamarli panini è un po’ riduttivo.
Ci ho provato diverse volte ma il risultato finale non era quello che speravo.
Seguivo la ricetta alla lettera. Ma niente, fino a quando non ho capito che sbagliavo un ingrediente. Il lievito. Ho chiesto consiglio ad un’amica , Fabiola , che mi ha detto che il lievito da utilizzare era quello secco in granuli e non il lievito che si utilizza per fare i dolci, quello classico.
Svelato l’arcano anche la ricetta si è rivelata più semplice di quello che è. Solo il procedimento è un po’ lungo. Ma ne vale la pena. Io ne vado matta.
Prova, prova e prova. Questo è il segreto del successo per tutte le nuove avventure.
Anche quelle più difficili.
Basta non perdersi d’animo.
“Chi non fa non falla” , chi non prova non fallisce.
In cucina, nella vita nelle relazioni non bisogna scoraggiarsi davanti agli ostacoli e nemmeno però bisogna aggirarli.
Non sono molto caparbia, mi abbatto facilmente ma ci provo, sempre e comunque. Anche se alla fine non ottengo quello che voglio almeno non ho il rimpianto di non averci provato.
 Cosa c’è di peggio dei rimpianti?
(photo – Gaia Borzicchi)
I miei bagels sono un po’ ciccioni …. devo affinare la tecnica!
Ho preso questa ricetta dal libro di Laurel Evans “Buon Appetito America” (Guido Tommasi Editore)
che vi riporto pari pari.
Per l’impasto:
540 gr faina
una bustina di lievito secco
300 ml di acqua calda
1 cucchiaio di miele (ho usato quello d’acacia perché non ha un sapore forte)
12 gr di sale
Per l’acqua bollente:
1 cucchiaio di miele (sempre d’acacia)
1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
3 litri d’acqua
Per le coperture
semi vari
Impastate la farina con il lievito, l’acqua calda ed il miele per qualche minuto, aggiungete poi il sale e continuate ad impastare per una decina di minuti.
Mettete a riposare per un’ora. L’impasto dovrà raddoppiare di volume.
Quando l’impasto sarà pronto, lavoratelo ancora a mano e formate delle palline più o meno della stessa dimensione e fateci un buco nel mezzo.
Copritele con un canovaccio e fate riposare per 15 minuti.
Nel frattempo portate ad ebollizione l’acqua in una pentola abbastanza capiente, nella quale avrete versato il miele ed il bicarbonato di sodio. Passati 15 minuti, tuffate nell’acqua i bagels uno o due alla volta, girandoli dopo un minuto.
Trasferiteli poi su carta da forno e cospargeteli dei semi.
Infornate a 180° per 20-25 minuti o fino a quando saranno dorati.
Col burro e la marmellata sono ottimi a colazione oppure con crema di formaggio e salmone sono fantastici!
Molte di voi mi hanno chiesto questa ricetta!
Spero di avervi accontentate!!!
buon fine settimana!!

 

  • vado matta anch'io per i bagel..e pure Andrea, quindi li farò..ma Gaia il lievito è quello per la pizza granulare?
    proverò..grazie mille..
    i rimpianti..o mamma che cosa brutta, meglio battersi,provarci come dici tu..
    sai perchè provo le tue ricette? mentre altre blogger evito? le tue sono vere..dici tutto,senza segreti..sotterfugi..ecco per me sei così in tutto e questo è un valore aggiunto..un bacio grande piccolina
    a presto Lisu

  • se fosse possibile, da te mi piacerebbe ricevere in dono i tuoi manicaretti perchè, ho sempre la sensazione che siano buoni e che c'è passione, amore e mi piace anche l'idea di sapere che forse, potremmo mangiarli entrci e sempre nella vita!! insieme e apprezzare il buon cibo cosa che, se non ricordo male è nel tuo bagaglio di vita, il gusto del cibo. si, bisogna almeno tentare e sempre nella vita!! il rimpianto, sai, credo logori. buon week

  • Laura said:

    sei brava! ... lo sei e lo sei!
    ... in tutto. Perche' ce la metti sempre tutta! sei critica con te stessa anche quando non divresti!..
    Per i rimpianti.. non posso che sospirare..
    abbraccione della domenica sera!.
    notte..
    Laura