{ALICE IN KITCHEN: Torta di Fichi Neri di Salina }

Non sono tornata al 100%, sono con un piede ancora in mare. La testa non ne vuole sapere di riprendere. Anzi, forse la testa vorrebbe anche smettere di pensare e rincorrere idee, sogni  e desideri ma ha contro di se il sole, il mare, la voglia di estate infinita, la mia inquietudine.
E’ stata un’estate felice, piena di tanto. Piena di km fatti, piena del tempo che abbiamo passato insieme noi due, piena di amici ma soprattutto piena di bellezza. Una bellezza che ci ha riempito gli occhi per i posti che abbiamo visitato ed il cuore per le persone incontrate e per le amicizie riconfermate (ma non ce n’era bisogno).

Settembre, per molti un mese di inizi, per me è un mese di ancora mare e sole. Rincorrendo l’estate fino all’ultimo raggio di sole. Sono estiva, non c’è niente da fare. Mi piace il mio lato estivo dell’armadio, mi piacciono le gambe abbronzate ed i capelli ingarbugliati. Mi piace che le giornate sembrino infinite. L’estate coincideva con la fine della scuole, la felicità. Settembre coincide con l’inizio della scuola, che ansia.
Che sia per questo che amo l’estate? Quella sensazione di avere tanto tempo, i compiti rimandati fino all’ultimo “tanto c’è tempo?”. Le corse sulla spiaggia, i viaggi in macchina noi 5. Sono estiva nel mio modo di essere, il carattere e l’umore forse sono più autunnali.
Sono in partenza per Roma. Per piacere e per lavoro. Settembre un mese di partenze e rientri ma troverò il tempo di raccontarvi la mia estate,altre ricette, qualche posto speciale!
Ora giusto il tempo di salutarvi darvi il benvenuto e regalarvi questa ricetta.

 FotorCreated1

La torta di Fichi Neri di Salina con nocciole e cannella. Questa è una delle famose torte di Serena che abbiamo assaggiato a colazione in terrazza all’ Hotel Mercanti di Mare. Le sue torte, una diversa dall’altra ogni giorno, sono famose per la loro bontà. Le ho chiesto di “regalarmi” una torta per il blog.
Questa è quella che rispecchia Salina. I fichi poi sono uno dei frutti che preferisco. Mi piacciono quelli neri che si disfano in mano. Li mangio colti dall’albero e a Salina non è difficile trovare un albero di fichi. Sono il frutto di passaggio dall’estate all’autunno e questo è il periodo migliore per mangiarli!

torta di Serena-5

Ingredienti
3 uova
200gr zucchero
300gr farina
Olio di semi (per la quantità utilizzare un vasetto da yogurt)
1 vasetto di Yogurt bianco
1 bustina di Lievito
Vaniglina
Cannella (la quantità in base ai gusti personali)
5 fichi grandi tagliati a cubetti (potete aumentare la quantità a vostro piacimento)
Una manciata di nocciole tostate e tritate

Mettete tutti gli ingredienti nella planetaria (tranne i fichi) e lavorateli per qualche minuto fino a quando non otterrete un impasto cremoso e senza grumi. Tagliate i fichi a cubetti (io non li sbuccio, elimino solo le parti più dure) ed aggiungeteli all’impasto.
Imburrate una tortiera o foderatela con la carta forno, versate l’impasto e decorate la superficie con i fichi tagliate a rondelle.
Cuocete in forno, statico,  a 180 gradi per 45 minuti.
La prova stecchino è sempre una garanzia!!

torta di Serena-6

  • claudiag said:

    Sembra una delizia e sa proprio di "estate lunga", quella che anche io rincorro fino all'ultimo raggio di sole.
    Gustata a salina, poi, deve essere una meraviglia ! Grazie della ricetta, che proverò sicuramente.

  • Carla said:

    Appena avro' perso i chili presi la provero' bacioni e buon settembre